L'ORCHESTRA

i-fiati-di-parma-latina-teatro
Teatro Comunale, Latina
© Tonino Mirabella


I FIATI DI PARMA sono l’unica Orchestra da camera stabile italiana di strumenti a fiato.
L’ensemble è nato nel 1990 su iniziativa dell’attuale direttore Claudio Paradiso ed è costituito dai migliori strumentisti che offre il panorama concertistico italiano.
I FIATI DI PARMA portano il nome di Parma, città di grandi tradizioni musicali (Besozzi, Bolzoni, Dacci, Ghezzi, Frazzi, Furlotti, Paer, Pizzetti, Savi, Toscanini, Verdi) da cui provengono per formazione artistica e didattica molti componenti e in cui l'Orchestra tenne le prime prove.
Componenti dell’Orchestra sono o sono state le prime parti delle più importanti Orchestre sinfoniche e da camera: Orchestra Nazionale della RAI di Torino, Wiener Symphoniker Orchester (Austria), Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, Forsvarets Distriktmusikkorps Østlandet di Halden (Norvegia), Orchestra Sinfonica Santa Cecilia di Roma, Orchestre de Paris (Francia), Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, Orchestra del Teatro Massimo di Palermo, Orchestra del Teatro Bellini di Catania, Orchestra di Padova e del Veneto, I Solisti Veneti ecc.
Tutti i musicisti vantano inoltre una solida esperienza cameristica.


i-fiati-di-parma-fossanova
Festival Pontino, Abbazia di Fossanova
© Marco Cambon


I FIATI DI PARMA hanno tenuto concerti in tutta Italia esibendosi nelle più prestigiose sale concertistiche (in ordine alfabetico): Ancona, Società Amici della Musica “Guido Michelli”, Aula Magna d’Ateneo Monte d’Ago, 2002 * Anguillara Sabazia, Comune: Chiesa di San Francesco, 1995; Chiesa di San Biagio, 1998 * Arezzo, Fondazione Toscana Musica ed Arte, Teatro della Bicchieraia, 2006 * Ascea, Fondazione “Alario per Elea-Velia”, Auditorium Parmenide, 2003 * Atri, Associazione “Amici della Musica 2000”, Teatro Comunale, 2001 * Avezzano, Associazione Musicale “Il Fabbro Armonioso”, Castello Orsini, 1996 * Bagno di Romagna, Accademia Musicale della Romagna Toscana, Basilica di S. Maria Assunta, 2005 * Bassiano, Auditorium comunale, 2008 * Bergamo, Sala Greppi, 1994 * Bergamo, Società del Quartetto, Auditorium della Libertà, 2002 * Beverino, Piazza Revellino, Festival Paganiniano, Società dei Concerti di La Spezia, 2008 * Bologna, Accademia Filarmonica, Sala Mozart, 1993 e 1996 * Brescia, Società dei Concerti, Teatro Franciscanum, 1999 * Bressanone, Kultur Verein Brixen, Forum, 2004 * Brunico, Ragenhaus, 2002 * Busseto, BussetoMusica, Cortile della Rocca, 1996 * Caltagirone, Associazione Calatina Amici della Musica, Auditorium San Domenico, 1994 e 1996 * Caltanissetta, Teatro Margherita, 2009 * Camerino, Camerino Festival, Teatro “Filippo Marchetti”, 2001 * Campobasso, Associazione Amici della Musica, Auditorium Liceo Classico, 1993 * Canicattini Bagni, Jazz Club "Sergio Amato", 2007 * Caraglio, “Piemonte in Musica”, Teatro Civico, 1998 * Casalpusterlengo, Concerti aperitivo, Teatro Comunale, 2009 * Castellabate, Comune di Castellabate, Sagrato della Basilica Pontificia, 2001 * Catania, Istituto “Sylvestro Ganassi”, Palazzo del Toscano, 1995 * Cento, Comune, Cortile della Rocca, 2007 * Chieti, Associazione Amici della Musica, Teatro Marrucino, 1996 * Civitanova Marche, Associazione Musicale “P. A. Conti”, Teatro Annibal Caro, 1999 * Corciano, Festival di Corciano, Chiesa di S. Agostino, 2009 * Cosenza, Teatro Rendano, 2000 * Cremona, Teatro "Amilcare Ponchielli", 2008 * Crotone, Società Beethoven: Chiesa Cattedrale, 1994; Chiesa dell’Immacolata, 1996; Auditorium “Sandro Pertini”, 2000; Liceo Musicale "Orfeo Stillo", 2007 * Dobbiaco, Gustav Mahler Musikwochen/Settimane musicali Gustav Mahler, Sala Gustav Mahler, 2013 * Enna, Comune di Enna: Chiesa di San Cataldo, 1995 e 1998; Teatro Comunale Garibaldi, 1996 * Fivizzano, Associazione "Giuseppe Verdi", Pieve San Paolo, 2008 * Foggia, Associazione Amici della Musica: Teatro Comunale “Giordano”, 1995; Cinema Capitol, 1998; Teatro del Fuoco, 2009 * Gaeta, Associazione Musicale “San Giovanni a Mare”, Chiesa della SS. Annunziata, 1996 * Gela, Chiesa del Rosario, 2009 * Genga, Centro Culturale “Pergolesi e Piccinni”, Piazza del Castello, 1996 * Gesualdo, Chiesa del Rosario, Istituto Italiano di Studi Gesualdiani, 2006 * Gioia del Colle, Teatro Comunale “Rossini”, 2009 * Gorizia, Stagione teatrale del Comune, Teatro Verdi, 2004 * Grosseto, Comune di Grosseto, Teatro Moderno, 1995 * Imola, Palazzo Tozzoni, 2009 * L’Aquila, Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli”, Auditorium “Nino Carloni”, 1999 * Latina, Campus Internazionale di Musica, Palazzo della Cultura, 1992 e 1999 * Martina Franca, Associazione Musicale “Gioconda De Vito”, Teatro Verdi, 1996 * Matera, Associazione Amici della Musica della Provincia di Matera: Auditorium Comunale, 1995; Auditorium Francescano, 1998 * Mercogliano, Festival “Musica in Irpinia”, Abbazia di Loreto di Montevergine, 2004 * Messina, Filarmonica Laudamo, Teatro Savio, 2000 e 2009 * Milano, Teatro Litta, 1997 * Milano, Comune di Milano, Festival “Musica nei Cortili”: Cortile di Palazzo Trivulzio, 1998; Cortile di Palazzo Marino, 1999 * Milano, MITO - Settembre Musica, Villa Arconati Corte dei Nobili, 2007 * Milano, Festival “Liberiamo la Musica”, Auditorium di Milano Largo Mahler, 2013 * Milazzo, Associazione Amici della Musica “S. Calafato”: Sala Tonda, 1994; Chiesa di San Giacomo, 1995 e 1998 * Modena, Associazione “Mario Pedrazzi”, Teatro Comunale, 1996 * Montepulciano, AGIMUS, Teatro Poliziano, 1991 * Napoli, Associazione “Scarlatti”, Teatro delle Palme, 2003 * Nuoro, Ente Musicale, Biblioteca “Satta”, 1994 e 1995 * Oristano, Ente Concerti della Provincia di Oristano, Teatro Garau, 1995 * Ortisei, Gioventù Musicale Gardenese, Chiesa Parrocchiale, 2003 * Padula, Festival di Ravello, Atrio della Certosa di S. Lorenzo, 2001 * Paestum-Capaccio, Paestum Classica "Concerti al Chiostro", Convento Capaccio Alta, 2006 * Palazzolo Acreide, Associazione Siracusana Amici della Musica, Teatro Greco, 2002 * Palermo, Comune di Palermo, Chiostro della Biblioteca Comunale, 1997 * Parma, Festival "La musica sommersa", Casa della Musica, 2005 * Picinisco, Comune, Chiesa di S. Lorenzo, 2003 * Porto Recanati, Festival Armonie della sera, 2009 * Potenza, Ateneo Musica Basilicata, Auditorium del Conservatorio, 1994 e 2000 * Priverno, Comune, Cortile del Castello di San Martino, 2001 * Priverno, Festival Pontino, Abbazia di Fossanova, 2003 * Ragusa, Associazione Amici della Musica, Auditorium Camera di Commercio, 2007 * Ravello, Festival di Ravello, Giardini di Villa Rufolo, 2001 * Riva del Garda, l° Festival Italiano degli Strumenti a Fiato, Centro Congressi, 1996 * Rivoli, RivoliMusica, Istituto Musicale, 2005; Città di Rivoli, Piazza Garibaldi, 2007 * Roma, Incontri Musicali Romani, Teatro Ghione, 1991 * Roma, Comune di Roma, Museo della Civiltà Romana, 1992 * Roma, Teatro Avila, 1993 * Roma, Coro Polifonico Romano, Oratorio del Gonfalone, 1992, 1996 e 2009 * Roma, Concerti del Quirinale di Radio3, Cappella Paolina in Quirinale, 2008 e 2013 * Rovereto, Associazione Filarmonica, Teatro Zandonai, 2001 * Sabaudia, Comune di Sabaudia, Sala Consiliare, 1994 * Salerno, Festival di Ravello, Monastero di S. Maria della Mercede, 2001, 2003 e 2004 * San Giovanni Valdarno, Pieve di San Giovanni Battista, 2009 * San Marino, “La RAI per la Musica”, Sala dei Giganti, 1993 * San Potito Sannitico, Chiesa di Santa Caterina, 2013 * Selva di Val Gardena, ValgardenaMusika, Casa della Cultura "Oswald von Wolkenstein", 2008 * Sermoneta, Comune, Teatrino del Duomo, 1993 * Sermoneta, Festival Pontino, Castello Caetani, 2013 * Sezze, Comune, Teatro Pitti, 1993 * Siracusa, Associazione Siracusana Amici della Musica, Auditorium di San Pietro al Carmine, 1994 e 2000; Salone "Carabelli", 2007 * Sulmona, Camerata Musicale Sulmonese, Auditorium dell’Annunziata, 1994 * Tagliacozzo, Festival di Mezza Estate, Chiesa dell’Annunziata, 1993 * Teramo, Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli”, Sala Polifunzionale della Provincia, 2009 * Termini Imerese, Associazione Amici della Musica Giuseppe Mulè, Chiesa dell'Itria, 2007 * Terracina, Azienda di Soggiorno e Turismo di Terracina, Duomo, 1992 * Trapani, Associazione Amici della Musica: Teatro Ariston, 1994; Astoria Park Hotel, 1996; Auditorium dell’Università, 2000; Hotel Baia dei Mulini, 2009 * Umbertide, Teatro dei Riuniti, 2008; Museo di Santa Croce, 2009 * Viterbo, Festival Barocco, Teatro dell’Unione, 1991 * Vogogna, Festival internazionale Settimane musicali di Stresa e del Lago Maggiore, Castello, 2007.

I FIATI DI PARMA hanno partecipato ai più importanti Festival e rassegne musicali quali: BussetoMusica, Camerino Festival, Festival “Musica in Irpinia”, Festival “Musica nei Cortili” di Milano, Festival di Ravello, Festival "La musica sommersa" di Parma, Festival Pontino di Sermoneta, Festival Italiano degli Strumenti a Fiato di Riva del Garda, “La RAI per la Musica” di San Marino, Festival Barocco di Viterbo, Festival internazionale Settimane musicali di Stresa e del Lago Maggiore, MITO - Settembre Musica, Concerti del Quirinale di Radio 3, Festival Paganiniano, ValgardenaMusika di Selva di Val Gardena, Corciano Festival, Festival “Armonie della Sera”, Gustav Mahler Musikwochen/Settimane Musicali Gustav Mahler di Dobbiaco, Innsbrucker Promenadenkonzerte, Via Iulia Augusta Musik, “Liberiamo la Musica“ - Amadeus di Milano, Sorrento Classica, AmiataFestival.

IMG_4191
Teatro "Amilcare Ponchielli", Cremona
© Federico Zovadelli


Nel 1995 hanno registrato per la RAI - Radiotelevisione Italiana e per la Radio Vaticana.
Nel 1998 hanno inciso in CD per la EdiPan a Roma l’integrale delle opere dedicate agli strumenti a fiato della compositrice Teresa Procaccini.
Nel 1999 hanno inciso in CD nella Biblioteca Monumentale del Monastero di S. Giovanni Evangelista in Parma «Le grandi Serenate romantiche per fiati» (Richard Strauss, Serenata op. 7; Antonin Dvorak, Serenata op. 44 e Johannes Brahms, Serenata op. 16 nelle originali versioni cameristiche) pubblicato nel febbraio 2000 dal mensile AMADEUS.
Nel 2000 hanno inciso in CD nella Chiesa di San Pietro al Carmine in Siracusa la Serenata n. 10 KV 361 Gran Partita di Wolfgang Amadeus Mozart e la Symphonie für Bläser opera postuma "Fröliche Werkstatt" di Richard Strauss, pubblicate insieme in due CD nel dicembre 2002 della rivista di musica classica THE CLASSIC VOICE. Quest’ultima realizzazione è la prima registrazione da parte di un complesso italiano della Gran Partita con l’impiego del controfagotto e la prima registrazione da parte di un complesso italiano della Symphonie di Strauss.
I FIATI DI PARMA sono ad oggi il primo complesso italiano di strumenti a fiato ad aver inciso per le due più importanti riviste nazionali di musica classica e ad aver superato le 100.000 copie di CD venduti.
Nel 2003 hanno registrato per la rubrica “I Concerti” di RadioTre.

Nel 2002 sono stati invitati al Vinterfestival di Sarpsborg (Norvegia) per strumenti a fiato in cui le prime parti hanno suonato nelle vesti di solisti, esibendosi come orchestra da camera, tenendo master class e partecipando ad un grande concerto conclusivo insieme alla Forsvarets Distriktsmusikkorps Østlandet di Halden, la più antica banda norvegese - oggi non più esistente - che vantava oltre 350 anni di vita ed era una delle più antiche d’Europa.
Nel febbraio 2004 sono stati invitati in Germania dallo Strauss Institut di Garmisch-Partenkirchen per eseguire nella Olympia Saal la Symphonie opera postuma "Fröliche Werkstatt" di Richard Strauss. Sono stati ricevuti dal nipote del compositore, il Dr. Christian, e invitati ufficialmente a Villa Strauss. I FIATI DI PARMA sono stati reinvitati a Garmisch nell'aprile del 2008 per continuare l'integrale delle opere per fiati del grande compositore bavarese.
Nel gennaio 2008 e nell’ottobre 2013 hanno inaugurato la stagione dei Concerti del Quirinale di Radio3 dalla Cappella Paolina in diretta radiofonica su Radio 3 Rai e sul circuito europeo dell'EBU - European Broadcasting Union.

i-fiati-di-parma-garmisch
Richard Strauss Institut, Garmisch-Partenkirchen
© Thomas Ströter


Dal 1990 hanno collaborato con I FIATI DI PARMA (in ordine alfabetico): Salvatore Acierno, Angelo Agostini, Luca Agus, Andrea Albori, Margherita Alinovi, Alberto Maria Amato, Antonio Amenduni, Fiorella Andriani, Nicola Antonacci, Annarita Argentieri, Luca Avanzi, Filippo Azzaretto, Arianna Azzolini, Fabio Bagnoli, Gaspare Balconi, Luciano Barbieri, Maurizio ("Barri") Barigione, Simone Baroncini, Davide Bartoni, Alessandro ("Labemolle") Battaglini, Gerardo Bellarosa, Francesco Belli, Luca Bellini, Carlo Beltrami, Giuseppe Benedetto, Fabrizio Berciga, Sauro Berti, Francesco Bertipaglia, Paolo Biagini, Roberto Bianchi, Sergio Boni, Luca Börger, Angelo Borroni, Antonio Bossone, Elizabeth Bradbury, Sante (“Rino”) Braia, Davide Bresciani, Alberto Brondello, Stephan Buch Berger, Mauro Caligaris, Ermanno Calzolari, Matteo Campagnini, Enzo Campagnoli, Enrico Cannata, Francesco Capocotta, Andrea Caretta, Paolo Carlini, Claudio Carta, Manuel Casel, Leonardo ("Leo") Consoli, Ettore Contavalli, Massimo Conte, Gianmaria Cordiviola, Guido Corti, Benedetto Dallaglio, Alessia Dall’Asta, Giuseppe Davì, Sergio Delmastro, Alessandro Denabian, Dino De Palma, Patrick De Ritis, Mauro De Santis, Elia Di Filippo, Massimiliano Dodi, Marco Donatelli, Fabio D’Onofrio, Roberto Erculiani, Maurizio Fedi, Josef Feichter, Paola Ferrarini, Massimo Ferretti, Ubaldo Fioravanti, Fulvio Fiorio, Ciro Formisano, Antonio Fraioli, Luciano Franca, Luca Franceschelli, Simone Frondini, Silvano Fusco, Fabio Gaddoni, Roberto Gander, Maurizio Garofalo, Josue Arody Garcia, Luca Ghidini, Mirko Ghirardini, Stefano Giachino, Gabriella Giaquinta, Ernesto Gilio, Antonio Grande, Michela Grandi, Giuseppe Grassi, Roberto Grossi, Dionisio Gualdini, Knut Henriksen, Arald Hörth, Adriano Iannucci, Sergio Lazzeri, Luca Maria Leone, Marco Libanori, Giuseppe Lo Curcio, Stefano Lodo, Bruno Paolo ("Ciccio") Lombardi, Luca Lombardi, Cristina Madesani, Davide Maia, Paolo Mandelli, Giorgio Mandolesi, Elsa Marchesini, Luigi Marinaro, Maurizio Marino, Devis Mariotti, Marina Martelli, Luca Martingano, Mariangela Martini, Michele Martusciello, Piero Massa, Leonardo Massa, Aldo Matassa, Luigi Mazza, Michele Melchioni, Fabrizio Meloni, Cristiano Menabue, Sandro Meo, Massimo Mercelli, Evandro Merisio, Francesco Meucci, Augusto Mianiti, Carmelo Mobilia, Massimo Mondaini, Michele Montali, Francesco Montaruli, Matteo Morfini, Andrea ("il Mugna") Mugnaini, Ermes Musolesi, Francesco Napolitano, Neri Noferini, Giuseppe ("Beppe") Nova, Stefano Olevano, Federico Paci, Calogero Palermo, Marco ("the Principal") Panella, Paolo Panigari, Mauro Panzieri, Riccardo Papa, Marco Peciarolo, Sergio Pellegrini, Francesco Pepicelli, Franco Perfetti, Antonino Peri, Pasquale Pierri, Eolo Pignattini, Claudio Pinferetti, Maria Cristina Pini, Aniello Pinto, Alessio Pisani, Paolo Pollastri, Valentina Ponzoni, Fabio Quaranta, Raffaele Ramunto, Stefano Rava, Gianpiero Riccio, Vincenzo Riccio, Bruno Righetti, Matteo Rivi, Marco Rogliano, Fabrizio Rosati, Paolo Rosetti, Emanuele ("Ciccio") Rossi, Ubaldo Rosso, Carmelo Ruggeri, Giuseppe Russo, Giuseppe Luigi ("Bepi") Sabanelli, Gianluca Sabetta, Daniele Sala, Maurizio Salemi, Luca Sanzò ("Luca degli Onirici"), Claudio Sardisco, Corrado Schialva, Ruggero Schiavo, Paolo Schiaretti, Peter Schreiber, Francesco Scozzaro, Gabriele Screpis, Giuseppe Settembrino, Simone ("Uguale") Simonelli, Stefano Sopranti, Imerio Tagliaferri, Manuel Tagliaferri, Riccardo Terzo, Romolo Tisano, Daniele Titti, Simone Toni, Gianluca Vanzelli, Paolo Venturi, Paolo Vergari, Francesca Vicari, Franco Vigorito, Francesco Zanetti, Francesco Zarba, Wolfgang Zimmerl.

i-fiati-di-parma-laquila-castello
Castello dell'Aquila
© Tonino Mirabella


A proposito de I FIATI DI PARMA hanno scritto i seguenti quotidiani e periodici: (in ordine alfabetico): Alto Adige, Amadeus, Artell, Bergamo Oggi, Bresciaoggi, Carnet, Ciociaria Oggi, Corriere Adriatico, Corriere dell'Umbria, Cronache Cittadine, FaLaUt, Garmisch-Partenkirchner Tagblatt, Gazzetta del Sud, Gazzetta di Parma, Giornale di Brescia, Giornale di Sicilia, Halden Arbeiderblad, Henna, I Fiati, Il Centro, Il Crotonese, Il Messaggero, Il Piccolo, Il Tempo, Il Territorio, Il Venerdì di Repubblica, L’Accademico, La Cronaca di Cremona, L’Adige, La Gazzetta del Mezzogiorno, La Nazione, La Piazza, La Provincia di Latina, La Provincia di Cremona, La Ruota, La Sicilia, La Stampa, Latina Oggi, La Voce di Milazzo, L’Eco di Bergamo, Leggo, Messaggero del Lunedì, Messaggero Veneto, Musica e Scuola, Musicainsieme, Nuova Sicilia, Radiocorriere TV, Sarpsborg Arbeiderblad, The Classic Voice.

I FIATI DI PARMA, la cui caratteristica è di avere un organico variabile, all’occorrenza impiegano anche strumenti ad arco (violino, viola, violoncello, contrabbasso) e strumenti a percussione, arrivando a superare i venti esecutori.
I FIATI DI PARMA hanno esplorato e promosso un repertorio apparentemente ristretto che, spaziando dal XVIII secolo ai nostri giorni, si è rivelato ricchissimo ed è oggi tra i più completi in Europa. Questa ricerca ha consentito a I FIATI DI PARMA di scoprire ed eseguire per la prima volta in tempi moderni l’Adagio per violino e fiati del trapanese Antonio Scontrino (1850-1922), di eseguire ed incidere per la prima volta (per Studio A di Radio Vaticana) la Sinfonia per fiati del pistoiese Teodulo Mabellini (1817-1897) e la Sinfonia del suo allievo fiorentino Domenico Nocentini (1848-1924), di eseguire per la prima volta in Italia opere quali la Partita “Pour la chasse” di Frantisek Antonin Rösler (1746-1792) o la SerenadeSatz di Max Reger (1873-1916).
Il repertorio dell’Orchestra annovera composizioni originali per fiati di oltre 100 compositori (tra cui Mozart, Beethoven, Mendelssohn, Dvorak, Brahms, Strauss, Reger, Stravinsky) ed opere contemporanee, anche appositamente commissionate. Oltre alle opere della nuova generazione di compositori italiani (Marco Betta, Massimiliano Ciafrei, Fabrizio De Rossi Re, Fabrizio Festa, Antonio Fraioli, Patrizio Marrone, Stefano Nanni, Ferdinando Nazzaro, Mario Pagotto, Lorenzo Roscioli, Donato Russo, Nicola Samale, Luca Vago, Luigi Verdi) tra quelle dedicate a I FIATI DI PARMA vanno ricordate: la Suite Antica (2001) di Emilio Ghezzi (da abbinare alla Music for the Royal Fireworks di Georg Friedrich Händel), i 5 Pezzi (1992) e l’Ouverture (1996) di Ferdinando Nazzaro, la Serenata in re (2001) composta ‘a quattro mani’ da Carlo Ballarini ed Emilio Ghezzi, il Piccolo Concerto (1996) di Teresa Procaccini. Dall’estero si segnalano la Sinfonietta op. 100 (2001) del compositore maltese Joseph Vella, Rikudim (2002) del belga Jan Van der Roost, Danses en robes courtes del canadese Jean Chatillon. Oltre alle opere a loro espressamente dedicate I FIATI DI PARMA, eseguono anche lavori del repertorio moderno composti da Goffredo Petrassi, Vittorio Rieti, Paolo Arcà, Carlo Galante, Danilo Lorenzini, Antonia Sarcina, Marco Tutino.